MANUELA ARCARI e ANTONIO PIAZZA

Presso il Bar Chrysopolis, Strada Quarta 6 Parma, MANUELA ARCARI e ANTONIO PIAZZA espongono “EX istantanee da un mondo abbandonato”. “…la celebrazione di una bellezza senza cura, che prefigura la fine e la rovina irreversibile ma che, raccolta dai fotografi sulla soglia dell’ineluttabile, riesce a sconfiggere il tempo e le ombre del passato…” Fino al…

IMPRONTE

Presso il palazzo del Governatore, pza Garibaldi 19 Parma, è in esposizione “IMPRONTE. Noi e le piante” oltre 200 immagini per raccontare l’evoluzione del rapporto tra botanica e visual culture: dagli erbari quattrocenteschi alle tecnologie fotografiche più evolute che aiutano agricoltura e ambiente, sul confine tra arte e ricerca scientifica. Fino al 1 aprile.  

ROCCO CASALUCI

Presso Essse Store, via Galliera 18 Bologna, ROCCO CASALUCI espone “Il Giardino delle Erbacce”, un’immersione visiva nella diversità e bellezza delle erbe spontanee del Salento, una celebrazione della natura selvaggia e della sua poesia. Fino al 30 marzo.  

AF 35mm

Presso il Circolo “Il Portico”, Strada Allende 1 Torrile (Parma), il gruppo fotografico AF 35mm espone la collettiva “Camminando per Torrile” con il contributo di Rosanna raimondo, Vittoria Pappalardo, Andrea Mercadante, Cristian Delledonne, Francesco Binini e Simone Mottola. Fino al 1 marzo  

WORLD PRESS PHOTO

Presso lo spazio espositivo di Sottopasso di Piazza Re Enzo, a Bologna, è in esposizione “World Press Photo 2023” con una selezione degli scatti dell’ultima edizione del più prestigioso concorso fotogiornalistico internazionale. A questa 66ª edizione hanno partecipato 3.752 fotografi di 127 paesi, per un totale di 60.448 fotografie.  

MARK ALLAN

Presso il Cineporto dell’Emilia Romagna, Via Braida 22 Fiorano Modenese (Modena), MARK ALLAN espone “It’s (Not) Only Rock ‘N’ Roll”, trent’anni in scena o dietro le quinte del mondo del pop e del rock. Fino al 27 febbraio.    

LUIGI GHIRRI

Presso il Palazzo Ducale, piazza Mazzini 1 Guastalla (Reggio Emilia), è in esposizione “I sassi di Pollicino” di LUIGI GHIRRI (1943-1992) nell’ambito delle celebrazioni per l’ottantesimo della nascita di quello che è stato uno dei maggiori protagonisti della cultura fotografica e visiva del secondo novecento. Fino al 29 febbraio.